Il consiglio del mese

il segreto per…

piante sane e fioriture abbondanti e prolungate!

Se ti stai chiedendo come avere piante sane e fioriture abbondanti fino estate inoltrata abbiamo il segreto per te!

E’ scontato dire che ogni pianta predilige un’esposizione particolare, come ad esempio il geranio predilige il pieno sole, la petunia sole/mezz’ombra, l’elleboro ombra/mezz’ombra, spesso queste indicazioni le trovi sull’etichetta della pianta oppure puoi chiedere al nostro staff.

E’ davvero semplice ma tantissimi lo ignorano, ad esempio: l’uomo per vivere e crescere ha bisogno di energia, l’energia viene dalle calorie e quindi dal cibo! Funziona così anche per le nostre amiche piante, l’acqua infatti non basta per farle crescere e fiorire, necessitano di un buon concime specifico!

Ecco una piccola guida per aiutarti a scegliere il “cibo” giusto per le tue piante. Soprattutto in questo periodo che hanno più bisogno di nutrimento!

Iniziamo dalle piante fiorite, da balcone e non. .. Abbiamo gli universali per piante fiorite oppure gli specifici come quelli per gerani e surfinie petunie, esse fioriscono abbondantemente, consumando molte sostanze nutritive. Una concimazione adeguata e arricchita di Potassio è fondamentale per garantire ricche e continue fioriture.

Subito dopo abbiamo le acidofile come Azalee, Rododendri, Eriche, Ortensie… Oltre a nutrire le piante, il concime apposito aiuta a mantenere l’acidità del terreno, essenziale per la prosperità di queste piante. Aiuta anche a mantenere il colore brillante dei fiori. CONSIGLIO: Se le tue ortensie paiono un po’ sbiadite, puoi integrare dell’azzurrante per dargli una botta di vita!

Hai un orto oppure un orto sul balcone? Se vuoi frutti gustosi e ricchi di sostanze nutritive la concimazione è la chiave per il successo! Pensa che esistono anche concimi mirati per fragole e pomodori, per aiutarli a mantenere la loro succosità e il loro gusto.

Le tue piante verdi sono un po’ svigorite? Il concime apposito per le piante da appartamento le aiuta a mantenere le foglie vigorose e di un colore brillante!

Sei stanco di vedere le tue orchidee fiorire una volta sola perché non producono più nuovi boccioli? Esatto, hai indovinato, anche a loro serve del fertilizzante apposito! Produrre nuovi fiori richiede un grande dispendio di energie!

Siamo certi che ormai hai capito il segreto per avere piante perfette! Clicca sul pulsante per scoprire tutta la gamma di fertilizzanti per le tue piante!

GIARDINO E TERRAZZO A GIUGNO

Da questo mese in particolare, devi prestare particolare attenzione alle innaffiature, dovranno essere regolari, soprattutto quando le temperature sono molto alte ed il clima asciutto

Annaffiare le piante in casa e in giardino

Non annaffiare il giardino nelle ore più calde del giorno, maglio il primo mattino, o la sera, in modo da evitare che l’acqua evapori rapidamente.

Non dimenticare che anche il prato andrà annaffiato, in modo regolare ed abbondante, e soprattutto se è di nuovo impianto.

Per quanto riguarda le piante in vaso, presta ancora più attenzione poiché le piante in vaso seccano molto rapidamente quindi bagna a fondo il terreno, soprattutto se i vasi risultano molto asciutti, puoi immergerli in un secchio d’acqua, per permettere al pane di substrato attorno alle radici di reidratarsi completamente.

Ricordati di annaffiare anche le succulente! Lascia soltanto che il terreno asciughi completamente tra un’annaffiatura e l’altra.

IMPORTANTISSIMO!

Per una fioritura costante e per mantenere le tue piante forti e produttive, sia per quanto riguarda le piante ornamentali (fioritura abbondante e costante) che per quelle da frutto e da orto (qualità e quantità dei frutti), è importantissimo fornire regolarmente un fertilizzante completo, ricco di microelementi, c’è un concime specifico per ogni pianta, chiedi consiglio al nostro staff. Buon giardinaggio! 🙂

Concimare

L’ORTO E IL GIARDINO A FEBBRAIO: IL TERRENO

Leggi il nostro articolo sulla preparazione del terreno a febbraio.

Come saprai, un’ottima preparazione del terreno, permette di avere una coltivazione abbondante e in piena salute! Scopri come procedere, cosa puoi seminare e tante altre curiosità! Clicca QUI per leggere l’articolo. 🙂

____________________________________________________

BAMBINI GIARDINIERI

COME APPASSIONARE I BAMBINI AL RISPETTO DELLA NATURA E A COLTIVARE GIOCANDO!

Giocare a fare il giardiniere con i tuoi bambini è un’attività divertente e formativa e fa bene alla salute.

A dirlo è un team di scienziati in una ricerca pubblicata sul Journal of Nutrition Education and Behavior che ha studiato l’impatto del giardinaggio sui più piccoli, scoprendone numerosi benefici, tra cui appunto il potere di mantenerli in buona salute.

I bambini si sa, prediligono toccare e manipolare gli oggetti e i materiali, il tatto è uno dei sensi che più porta i piccoli a scoprire il mondoInvita un bambino a giocare con la terra e l’acqua, vedrai che abbandonerà in un attimo qualsiasi gioco virtuale!
Non occorre avere un grande giardino, se possiedi un balcone con qualche vaso, saranno necessari solamente una palettina, dei semi o bulbi.

PERCHE’ I BAMBINI NE TRARRANNO GIOVAMENTO?

  • E’ un momento di gioco con mamma e papà, rafforza ulteriormente il rapporto tra genitore e figlio
  • Impara a giocare fuori, a contatto con la natura. A prediligere il gioco esterno piuttosto che un videogame.
  • Aiuta a comprendere l’emozione dell’attesa e la realizzazione di un obiettivo.
  • Stimola il movimento e la coordinazione, specialmente per i più piccoli.
  • Rafforza l’amore e il rispetto per la natura.
  • Rilassa e calma.
  • Aiuta a sviluppare la concentrazione.
  • Migliora le capacità di apprendimento: si imparano le stagioni, i nomi delle piante… 
  • Rafforzare l’autostima: veder crescere le piantine lo aiuta ad apprezzare il suo lavoro. 

Da dove cominciare?

Coltivare un mini orto con i bambini

Per iniziare, utilizziamo piante che stimolano i 4 sensi: tatto, vista, olfatto e gusto. Prova con le piante aromatiche, meglio se acquisti delle piantine già germogliate da rinvasare, sono facili da coltivare e crescono rapidamente. Durante il rinvaso coinvolgeremo il tatto, a contatto con la terra e l’acqua, si può iniziare a spiegare nel mentre, le parti della pianta e a cosa servono.
Per facilitargli il riconoscimento, usa vasi colorati: ogni colore corrisponde a una pianta specifica.

Man mano che la pianta crescerà, inizieremo ad aiutarlo nel riconoscimento attraverso l’olfatto e il tatto, diventerà un gioco divertente! Raccontagli, come fosse una favola a cosa servono le radici, i fiori e le cure quotidiane. Insegnali a raccogliere le foglie e i rametti quando li devi usare per la preparazione dei vostri piatti, qui userà l’ultimo senso, il gusto.

Gratificalo spesso per il suo impegno e spronalo a continuare. 🙂

Coltiva i fiori con i bambini

Ti suggerisco di provare con la lunaria annua meglio conosciuta come ‘Moneta del Papa’. E’ una pianta con una massa di fiorellini viola che sbocciano in primavera mentre in autunno sviluppa le famose capsule tonde e trasparenti. I rami carichi di “monete” possono essere tagliati e portati in casa. Qui i bimbi  toglieranno delicatamente la pellicina che riveste le capsule, facendo splendere l’argento delle Monete del Papa. I rami poi potranno poi essere usati in composizioni secche per decorare la casa o i pacchi regalo. 

Prova con i bulbi! I bulbi facili da piantare, ma necessitano di coordinazione e concentrazione! Spiegagli come preparare una cassetta con i bulbi, mentre la realizzate spiegarli perché mettere uno strato d’argilla come primo strato, come posizionarli e a che distanza, qui entra in gioco la concentrazione! Ogni giorno quando innaffiate la pianta, guardate i progressi e magari realizzate insieme dei disegni di quello che avete fatto. 🙂

Fai sempre delle foto, per tutto l’arco dei ‘lavori’. In seguito potrai fare con lui il suo primo diario del giardiniere o semplicemente per ricordare come vi siete divertiti!

COME COLTIVARE GLI ELLEBORI E MANTENERLI RIGOGLIOSI

Vuoi coltivare gli Ellebori ma ci hai rinunciato perché ogni anno non riesci a mantenerli in vita?

Questo è l’articolo che cercavi! Ecco una guida pratica e i consigli per mantenere il tuo Helleboro nel pieno della forma!

Le rose di Natale, anche chiamate ellebori, sono piante perenni molto rustiche originarie dell’Europa centrale, e si sviluppano naturalmente in sottobosco, sterpaglia e prati di montagna. La pianta cresce in ciuffo compatto che può raggiungere i 30 cm di altezza. Le foglie frastagliate sono persistenti, verde più o meno scuro ed i  fiori che ricordano le rose di macchia, sono bianchi segnati di rosa o porpora, a volte macchiettati di verde al centro. Fioriscono d’inverno o all’inizio della primavera, in un’epoca in cui i fiori sono rari in giardino.

Il clima preferito è quello  tipico dell’autunno e dell’inverno: non a caso, la pianta fiorisce dalla fine di dicembre fino alla primavera inoltrata. Non ama l’esposizione a pieno sole, meglio una posizione a mezz’ombra, dove possa beneficiare di qualche ora quotidiana di luce, e questa caratteristica ne permette di spiegare una frequente crescita nei sottoboschi o alla base dei grandi alberi.

Il terreno preferito è morbido e ben drenato, anche se l’elleboro presenta una buona capacità di adattarsi ai più svariati terricci. È utile una blanda opera di concimazione, da eseguirsi soprattutto con fertilizzanti di origine organica, quali il compost.

Come coltivare gli ellebori

Le necessità d’acqua variano a seconda del periodo dell’anno, nonché dall’esposizione al sole. Maggiore è la luce assorbita dalla pianta, più alte saranno le ripetizioni dell’annaffiatura. Non bisogna mai esagerare, poiché l’eccessiva umidità può danneggiare irreparabilmente sia le radici che le parti aeree della pianta: il riferimento è sempre quello dell’aridità del terreno.

Tutte le parti della pianta, contengono degli alcaloidi che rendono la pianta molto tossica per l’uomo e per gli animali; si tratta di sostanze altamente irritanti se applicate localmente, se ingerite invece hanno una forte azione cardiotonica, simile a quella della digitale. In genere non si hanno problemi per chi desidera raccogliere un fiore di elleboro, anche se è consigliabile farlo indossando dei guanti; allo stesso tempo coltivare ellebori in giardino non è pericoloso, in quanto il fogliame non ha un sapore gradevole, e quindi è assai difficile che gli animali siano spinti a consumarne.

COSA NON FARE:

Non tenere la pianta in casa! Come abbiamo detto l’elleboro ama il clima freddo, perciò si può sistemare su un davanzale e godere della sua bellezza.

Non irrigare eccessivamente la pianta.

Non trapiantare subito la pianta in piena terra. Attendi la primavera e scegli un posto riparato, con la giusta esposizione.

Non lasciare la pianta al gelo. In questo periodo iniziano le prime gelate, prediligi la coltivazione in vaso in un luogo riparato.

Ora che sai tutto sulla coltivazione degli Ellebori condividi le foto delle tue piante con noi su instagram,o facebook con: @aziendafloricoladonetti #aziendafloricoladonetti 🙂

Quali sono i lavori da fare nel giardino e nell’orto a ottobre?

Cosa posso piantare questo mese? 
Quali sono i lavori da fare il giardino e nell’orto?

Anche a ottobre ci cono svariati lavori da effettuare nei nostri spazi verdi.

Questo è il momento per preparare il terreno nelle aiuole e nei vasi per accogliere le semine autunnali,
pensare alla semina in semenzaio o in piena terra e trapiantare le piantine che necessitano di maggiore spazio. Oppure piantare le varietà tardive di crucifere, cavoli, verze ecc…

Una bella idea per conservare le tue erbe aromatiche anche in inverno è quella di raccoglierle ed essiccarle.

Secca le tue erbe aromatiche lontano da umidità e fonti di luce

Cosa seminare ad ottobre

In piena terra nelle regioni dal clima più mite, in cassoni o aiuole protette dove fa più freddo:

  • barbabietola,
  • bieta, carote,
  • cavolo verza,
  • cime di rapa,
  • fave, finocchi,
  • indivia,
  • lattuga, lattughino,
  • piselli,
  • prezzemolo,
  • radicchio,
  • ravanelli,
  • rucola,
  • scarola,
  • spinaci,
  • valerianella.

Le varietà di piante ornamentali che si possono trovare in questo periodo sono moltissime, ma le piante protagoniste sono:

  • Viola
  • Ciclamino
  • Erica
  • Calluna
  • Ortensia
  • Bosso

Fino al 21 ottobre presso il nostro garden, con la promozione GARDEN FESTIVAL D’AUTUNNO se acquisti un vaso e le piante, il rinvaso te lo regaliamo noi! Passa a trovarci! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...